Il ritocco intimo come rimedio più efficace per sentirsi più femminili, risolvere problemi di salute o vivere meglio a livello psicofisico. Lo rivela un’indagine condotta da Quanta System Observatory, effettuata con metodologia Woa (Web Opinion Analysis) su circa 1500 italiane fra i 18 e i 65 anni, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, oltre che su 70 testate internazionali, per capire e scoprire quali sono le ultime tendenze nel campo della chirurgia estetica.

Il dato che colpisce maggiormente, riguarda gli interventi alle parti intime (26%), dovuti a motivazioni sia di tipo medico (67%), sia psicologiche (59%) che per sentirsi più seducenti e femminili (77%) e per riaccendere il feeling sessuale con il proprio partner (72%).
“Sempre più donne si affidano al trattamento: solo nel 2012 in Italia c’è stato un incremento del 24% e il trend è in costante aumento – afferma lo specialista in chirurgia plastica Paolo Mezzana, responsabile dell’Ambulatorio di dermatologia oncologica dell’Usi Marco Polo di Roma – Per un lungo periodo le potenzialità di queste metodiche non sono state pienamente comprese, poi ci si è resi conto che aspetto e funzione dell’area vulvo-vaginale sono fra loro strettamente legati: l’intervento, infatti, migliora la qualità dei tessuti e concede alle donne uno stato di benessere esteso anche alla vita sessuale nella terza età”.
“Possiamo dire – prosegue lo specialista – che estetica e salute coincidono perfettamente. Non si tratta di un semplice ringiovanimento, ma di un vero e proprio benessere intimo. I trattamenti laser del canale vaginale vengono richiesti principalmente da donne tra i 45 e i 55 anni che spesso hanno avuto gravidanze multiple o sono entrate in menopausa. Sono generalmente donne di alto livello culturale, impegnate professionalmente e con famiglia”, conclude Mezzana.

 

FONTI
Paginemediche.it

Nessun Commento

Rispondi